Visualizzazione di tutti i 7 risultati

Marimo

La pianta dell’amore

 

Il Marimo è un simbolo d’amore, di affetto profondo, sentimento sincero, stima e rispetto. La storia narra di una coppia di innamorati che si rifugiarono sulle rive del lago Akan, unico luogo dove nascano queste alghe, per sfuggire alle proprie famiglie che li volevano separati.
I loro due cuori si trasformarono in Marimo per vivere in eterno il loro amore. i Marimo infatti vivono oltre 200 anni e crescono di 5 millimetri ogni anno!
Una particolarità è la loro danza: con la luce del giorno potranno crearsi numerose sfere di ossigeno, visibili ad occhio nudo. Durante la fotosintesi clorofilliana, che faranno fluttuare l’alga all’interno del suo contenitore. Questo movimento è chiamato “la danza del Marimo”. Aggiungendo ogni tanto un po’ d’ acqua frizzante, la danza del Marimo sarà ancora più vivace!
Il nome scientifico è Aegagropila linnaei ed è un’alga pluricellulare. Il suo nome nasce dall’unione di due parole, MARI che significa biglia e MO che significa pianta acquatica e gli fu dato nel 1820 dal botanico giapponese Kawakami che lo scoprì.
Averne cura è davvero molto semplice: ogni dieci giorni basta estrarlo dal contenitore che lo ospita. Sciacquarlo e strizzarlo delicatamente come fosse una spugna e cambiare l’acqua. È importante non esporlo alla luce diretta del sole, in natura infatti è abituato al buio del fondale dei laghi.

 

Nella confezione troverete un contenitore, l’alga viaggia umida quindi non soffre il trasporto, ci sono anche cenni storici e delle istruzioni su come conservare questa simpatica alga

Open chat
Ciao, come posso aiutarti?